Wi-Fi Hotel

Soluzioni Wi-Fi Hotel
Wi-Fi ASC Lab utilizza tecnologie leader in Italia e nel mondo per il campo delle reti per l’accesso pubblico a Internet.Realizziamo sistemi completi per l’accesso a Internet a banda larga presso hotel, centri congressi e strutture aperte al pubblico in genere.

Gestite un hotel o una struttura aperta al pubblico ei vostri clienti vi chiedono sempre più spesso di poter accedere a Internet con il loro computer portatile?

Oppure disponete già di un sistema di accesso a Internet per la clientela e volete renderlo conforme alle vigenti normative?

In entrambi i casi Wi-Fi ASC Lab è la soluzione che fa per voi!

 

La risposta naturale alle nuove esigenze dei clienti. Internet veloce per la vostra struttura!

 

 L’accesso al Web e l’uso dei servizi offerti dalla Rete stanno diventando parte della vita di tutti i giorni di chiunque, dai manager agli studenti, da chi cerca svago a chi necessita di informazioni di qualsiasi natura.

E’ soprattutto chi viaggia per lavoro a necessitare della Rete, e sono sempre in maggior numero i viaggiatori abituali che fanno della possibilità di connettersi a Internet l’elemento in base al quale scegliere dove soggiornare durante la loro prossima trasferta.

Chi ha fatto dell’ospitalità il proprio business non può trascurare questo dato di fatto.

Lo stesso dato di fatto alla base dell’idea di Wi-Fi Hotel: connettività Internet facile e veloce per tutti… dappertutto.

Semplice da gestire, semplice da utilizzare. Chiedetelo ai nostri clienti… e anche ai vostri!

 

 Le modalita di fornitura del servizio alla clientela sono semplici e immediate!

Una volta installato e attivato l’impianto, gli utentiche vorranno utilizzare il collegamento presso unastruttura dotata di copertura wireless potranno farlo utilizzando il loro computer portatile in qualsiasi punto dell’area servita dalla rete: seduti nella hall del loro albergo, sul bordo della piscina, nella sala meeting o nella privacy della loro camera.
Sarà loro sufficiente recarsi alla reception o all’help-desk e richiedere l’emissione di un ticket personalizzato contenente i dati (username e password) necessari per accedere al sistema e la durata massima del collegamento.

A coloro che invece vorranno utilizzare il servizio presso strutture dotate di connessioni via cavo sarà sufficiente connettere il proprio computer a una presa di rete e scegliere sulla pagina iniziale il pacchetto di navigazione a tempo che preferiscono.

In entrambi i casi gli utenti non dovranno modificare la configurazione del loro computer né richiedere l’assistenza di alcuno: l’hardware e il software impiegati da ASC Services sono progettati per l’accesso pubblico e consentono l’utilizzo del sistema adattandosi a qualunque configurazione di rete preesistente sui computer degli utenti (proxy, DNS, gateway, IP statico, SMTP server, ecc.).

Internet in tutte le camere del vostro hotel… senza entrarci nemmeno!

 

 Predisporre un’infrastruttura di rete cablataall’interno di ambienti aperti al pubblico, ad esempio quelli di un albergo, presenta a prima vista numerose criticità: camere non utilizzabili per via dei lavori, traffico di operai, necessità di opere murarie, rumore.

Tutto questo appartiene al passato! Oggi, grazie alle potenzialità delle tecnologie wireless, è possibile mettere in funzione una rete in grado dicoprire da una singola area comune di una struttura fino a un intero edificio, incluse le singole camere nel caso di un hotel, in poco tempo, senza disagi per la clientela e con la minima invasività.

Valutate le esigenze della proprietà riguardo le aree nelle quali rendere disponibile il servizio di accesso a Internet e analizzata approfonditamente la struttura oggetto dell’intervento, è possibile pianificare in maniera dettagliata gli acquisti e leopere necessari ad attivare un sistema Wi-Fi ASC Lab.

Una volta predisposta la rete di base, si attivano gli apparati che gestiscono il servizio e, per finire, sicollega il sistema a Internet.

Il collegamento a Internet viene generalmente predisposto utilizzando una linea ad alta velocita, come ad esempio una ADSL.
E’ inoltre possibile sfruttare linee già eventualmenteattive presso le strutture oggetto di intervento.

ensate che costi quanto un qualsiasi impianto? Sbagliate… e di grosso!

 

 Fino a poco tempo fa l‘idea di attrezzare una struttura aperta al pubblico affinchè i clienti potessero connettersi a Internet dalle aree comuni o dalle camere, nel caso degli alberghi, era nella maggior parte dei casi un desiderio irrealizzabile: i costi e la lunghezza dei lavori rappresentavano un ostacolo spesso insormontabile.

Oggi, grazie alla convenienza e alla facilità di installazione e configurazione delle soluzioni wireless o di quelle cablate che utilizzano nuove tecnologie, i costi e i tempi necessari per la realizzazione di una infrastruttura per l’accesso a Internet si sono drasticamente ridotti.

Tutte le soluzioni proposte da Wi-Fi ASC Lab, rigorosamente adattate ai diversi contesti e alle diverse esigenze dei clienti, sono realizzate mantenendo come obiettivi primari l’ottimizzazione del tempo e la valorizzazione delle risorse.

Wi-Fi ASC Lab mette inoltre i propri clienti in grado discegliere tra diverse formule di pagamento che spaziano dalla semplice fornitura, al pagamento rateale o al noleggio delle attrezzature!

Da oggi, poter offrire ai clienti un servizio prestigiosoinnovativo e sempre più richiestocome il collegamento a Internet dalle camere del vostro albergo o dalle poltrone del vostro centro meeting è facile ed economico come non mai!

Internet per la vostra struttura, nel pieno rispetto della Legge!

 

 La normativa italiana vigente in materia di connessione a Internet in ambiti aperti al pubblico si è orientata per diversi anni verso la regolamentazione dei mezzi attraverso i quali il collegamento viene veicolato. In particolare, diverse sono state le norme che hanno interessato in questi anni le reti wireless.

Fino al 2001 il riferimento legislativo per l’utilizzo delle apparecchiature operanti nelle bande di frequenza utilizzate per la trasmissione wireless LANera dato dal DPR 447 del 5 Ottobre 2001. Il decreto stabiliva che tali frequenze potessero essere impiegate solo nell’ambito di LAN ad uso privato, mentre per connettere una WLAN alla rete pubblica occorreva un’autorizzazione generale del Ministero nonché il pagamento di un canone.

A partire dal gennaio 2002, il regolamento di attuazione dello stesso DPR 447 del 5 Ottobre 2001consente l’utilizzo di dispositivi di rete wirelessoperanti sulle bande di frequenza appositamente assegnate senza più la necessità di richiedere alcuna concessione.

Il quadro regolamentare definitivo per l’utilizzo della tecnologia Wi-Fi in ambito pubblico è dato però dal cosiddetto decreto Gasparri del 28 Maggio 2003, che regola le condizioni per il rilascio delle autorizzazioni generali per la fornitura al pubblico dell’accesso Radio-LAN alle reti ed ai servizi di telecomunicazioni.

Sul tema degli accessi in ambiti aperti al pubblico una delibera dell‘Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (num. 102/03/CONS) precisa che non è necessario disporre di licenza o autorizzazioneper l’erogazione di servizi di connettività di rete nel caso l’attività commerciale non abbia comeoggetto sociale principale l’attività di telecomunicazioni (es. bar, alberghi, centri commerciali contrapposti a Internet-point).

limitare in misura minore la tendenza verso la liberalizzazione totale del servizio è recentemente intervenuto il Decreto “Misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale”, noto come decreto Pisanu, del 27 luglio 2005, con il quale alcune delle norme citate precedentemente sono state variate.

L’articolo 7 del Decreto, infatti, modifica la delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (num. 102/03/CONS) precedentemente citata, indicando che è necessario dare comunicazione alla Questura qualora si mettano a disposizione del pubblico terminali telematici. In particolare,un’autorizzazione va richiesta solo per chi fa della fornitura di accesso Internet al pubblico la propria attività prevalente o esclusiva (ad esempio gli Internet point) o per chi ha più di tre terminali installati e destinati all’accesso pubblico alla Rete. Lanuova norma prevede inoltre la preventiva acquisizione di dati anagrafici riportati su undocumento di identità dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate per comunicazioni telematiche ovvero punti di accesso ad Internet utilizzando tecnologia senza fili”.

Wi-Fi ASC Lab adotta da sempre tutte le misure necessarie a fare in modo che i suoi sistemi rispettino nel pieno le normative che si susseguono nel corso del tempo, al punto di aver anticipato anche le ultime variazioni intervenute sul tema dell’identificazione personale della clientela.

Tutte le infrastrutture di rete installate da Wi-Fi ASC Lab sono pertanto pienamente compatibili con la legislazione vigente. Alle strutture clienti, inoltre, viene offerto in fase di prevendita un servizio di assistenza e consulenza completo, funzionale alla pianificazione di eventuali adempimenti previsti dalla normativa in ciascun caso specifico.

Perche hotspot e sistemi di accesso pubblico a Internet non sono reti normali…

 

 Forse vi siete chiesti cosa renda particolari i prodotti e i servizi di Wi-Fi Hotel o, più in generale, che differenza ci sia tra una normale rete wireless o cablata, installabile senza difficoltà da chiunque, e unarete appositamente studiata per l’accesso pubblicoa Internet. Bene! Eccovi le risposte:

• una rete “tradizionale” ha come primo obiettivo lacondivisione delle informazioni tra piu computer;
invece
• 
una rete ad accesso pubblico deve assolutamente essere progettata in modo tale che i computer che ne fanno parte non siano assolutamente visibili tra loro ma possano solo accedere a Internet;

• una rete “tradizionale” prevede che le macchine che la compongono siano configurate una ad una in modo che possano farne parte;
viceversa
• una rete ad accesso pubblico deve poter essere utilizzata da computer configurati con i parametri piu diversi l’uno dall’altro, senza che questi ultimi debbano essere modificati;

• ancora, in una rete standard, gli accessi non sono controllati: chiunque disponga dei parametri di configurazione può farne parte e, a meno di non predisporre sistemi ad-hoc, le connessioni non vengono tracciate e registrate;
invece
• una rete ad accesso pubblico deve prevedere lapossibilità di autorizzare l’accesso di taluni utenti, eventualmente per periodi di tempo limitati, e non autorizzarne altri; deve inoltre garantire la sicurezzadelle connessioni e il loro tracciamento, in modo da poter garantire la rintracciabilita degli autori di eventuali illeciti di qualsiasi natura.